Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Russian (CIS)

Sala dell'Aurora e del Valore

360In origine erano due sale distinte, oggi sono unite con un indubbio effetto prospettico, che vede direttamente confrontabili i due soffitti affrescati. Il primo, opera di Giorgio Anselmi rappresenta l'allegoria dell'Aurora che insieme a Lucifero, l'ultima stella visibile del mattino, sconfigge le Tenebre della notte. Il secondo di Francesco Lorenzi riporta l'allegoria cara al pittore veronese del Valore e del Merito. In questo soffitto sono chiari i richiami all'opera del Tiepolo in Palazzo Labia a Venezia alla quale il Lorenzi aveva collaborato tra il 1747 ed il 1750.